Video

Ragazze vogliose, molto troie e davvero porche!

Sia chiaro, parliamo di brave ragazze. Ma come tutte le fighe in buona salute, quando vanno in calore, diventano un po’ troie, vogliose, e, se siamo fortunati, molto porche.
«Come si riconosce una troia in calore?» – Grazie per la domanda – è importante per un uomo sapere quando la ragazza è in calore, perché, in quel momento, è disponibile a fare sesso con il primo che le capita a tiro. Anche con i maschi che non sono particolarmente attraenti. Generalmente gli incontri avvengono in locali pubblici, affollati di ragazze, il comportamento evidente di una porca in calore è quando comincia a provarci con i manzi più fighi del locale. Quindi chi non è un manzo bono, di norma, resta a cazzo asciutto. Tuttavia esistono comportamenti fisiologici che le troie vogliose non possono controllare, quando vanno in calore, infatti, la loro figa comincia a bagnarsi e ad emettere il suo inconfondibile odore. Se ci trovassimo in una stanza vuota si potrebbe avvertire l’odore della porca anche a metri di distanza. Ma ci troviamo in un locale pubblico e probabilmente è pieno di ragazze vogliose. Quello che vi consiglio è, con una scusa, far cadere le chiavi o altro ai piedi della ragazza da esaminare, chinarsi lentamente per raccogliere l'oggetto e, quando ci si trova a pochi centimetri dalle fica, annusare profondamente. Se avvertite l’odore e la troia è ancora sola, provateci! Altrimenti passate alla ragazza successiva.
P.S. Un po’ d’alcool aiuta e, se riuscite a portarvi a letto la porca, non vi aspettare di risentirla il giorno seguente, passata la voglia e ritornata sobria, sarà pentita di aver fatto sesso con il primo sfigato incontrato.

Tags: Culi femminili, Tette, Fiche, Tettone